fbpx

Oltre i vetri…

Oltre i vetri…

“non so come spiegare a mia moglie che quando guardo fuori dalla finestra sto lavorando …” Non è la frase di qualcuno affetto dalla sindrome del “voglia di lavorare saltami addosso … e fammi lavorare meno che posso”.  È di Conrad. Sì, Joseph Conrad, lo scrittore, quello dell’avventura, delle terre da sogno oltre i confini del nostro vivere quotidiano.  Mi...

Coscienza ego-logica

Coscienza ego-logica

5000 anni per una bottiglia di plastica, 1000 per una di vetro e 50 per una lattina; 10 per un mozzicone di sigaretta, 5 per una gomma da masticare, 50 per una vaschetta di polistirolo e 3 mesi per un banalissimo fazzolettino di carta.   … un momento di riflessione e presa di coscienza prima di andare avanti è d’obbligo....

Prova a dire “tra”…

Prova a dire “tra”…

“Tra”_… si proprio quello della filastrocca “di-a-da-in-con-su-per-tra-fra” Preposizione usata e strausata nella nostra lingua, di origine latina, tanto per cambiare. “Tra”, nel senso di “attraverso, in mezzo”. Quante parole conosci che iniziano con “tra”? Trasparenza, trama, traballare, trasmettere, trascurare … Tradire!   E ora facciamo un gioco: proviamo ad associare a questo verbo che non ci piace per niente qualche parola...

Buon anno a tutti gli stupidi

Buon anno a tutti gli stupidi

È da stupidi sperare? E allora buon anno a tutti gli stupidi! A chi sa stupirsi, a chi sa sperare. Si dice che “chi vive sperando muore ca*ando”, ma è innegabile che la medesima fine la faccia pure chi vive senza speranza. E allora, tanto vale. A proposito di citazioni, aforismi e affini, fra cui rientrano a pieno titolo anche...

E’ il pensiero che conta

E’ il pensiero che conta

Metafore! Così belle, così poetiche, così preziose per la mente. – Ha ammaliato mia nipote con le metafore! Dice la furibonda zia di Beatrice ne “Il postino”. Sì, perché le metafore sanno penetrare là dove le semplici parole non hanno accesso. Un paio di settimane fa ve ne ho proposta una che ha riscosso un’ottima risposta: quella dell’uovo di legno...

Metti un prete nel letto…

Metti un prete nel letto…

Prima che qualcuno corra a suonare il campanello della parrocchia, … lasciate perdere! Vi spiego di cosa si tratta. I preti in carne e ossa, non c’entrano un fico secco. Sicuramente l’avrete visto, senza magari sapere di cosa si trattasse, da qualche “robbivecchi” per dirla alla romana. Il “prete” è – anzi era – una specie di gabbia di legno...