Sotto controllo

Non c’è un apparente motivo, ma hai bisogno di controllare, tutto deve essere gestibile, tutto deve stare sotto il tuo potere.

O forse un motivo c’è: il bisogno di sopravvivere. “Abbiamo paura della vita, ecco perché cerchiamo di controllarla e dominarla”, diceva Alexander Lowen.

Il controllo, infatti, è un tentativo di prevenire gli imprevisti, che sono ritenuti non accettabili e porta a mettere in atto una serie di comportamenti che richiedono un ingente consumo di energie, per scongiurare ciò che è inatteso. Insomma si controlla per assicurarci che tutto vada per il meglio e che restiamo in vita.

Chi ha la mania del controllo mette in atto ogni tentativo possibile per avere sotto controllo ogni aspetto della quotidianità e anche se sa bene che non è possibile controllare la realtà e gli altri, non può comunque fare a meno di farlo.

Cosa fai quando controlli?

Quando il controllo diventa il tuo compagno di vita vuoi che le cose siano prevedibili e rispettino una routine. Ti senti ansioso, stressato e turbato quando le cose non vanno come ti aspetti. Sei altamente organizzato e ti piacciono gli schemi.

Vuoi che le cose vengano fatte in una maniera specifica e non riesci a delegare. Non riesci ad accogliere le sfumature degli eventi. Tendi a procrastinare per attendere il momento perfetto. Hai standard estremamente elevati per te e per gli altri e tendi ad essere perfezionista. Fai molta fatica a rilassarti e soprattutto odi il cambiamento e lo temi.

Alcuni di questi atteggiamenti, chiaramente, possono essere favorevoli nella vita di tutti i giorni, il problema insorge quando diventano eccessivi, a tal punto da generare circuiti di ansia e malessere.

Infatti, come dico sempre ai pazienti che si accomodano sulla poltrona del mio studio di psicologo a Monterotondo oppure online, a volte “il controllo fa perdere il controllo”.

Smetti di lasciarti guidare dalla paura

Il nostro bisogno di sentirci sotto controllo è guidato dalla paura. Molte persone si sentono spaventate e ansiose quando pensano a tutte le cose che sono fuori dal loro controllo e a tutto ciò che potrebbe andar storto. Controllo e certezza, invece, ci danno un senso di sicurezza

Tuttavia, come diceva Jason Kiddard: “Tutto quello che non riesci a controllare ti sta insegnando a lasciar andare”. 

Perciò per abbandonare il controllo c’è una sola via maestra: rinuncia al tentativo di guidare le cose. Molla la presa e loro molleranno la loro morsa su di te. Se le lasci andare per la loro strada, ti renderanno libero e sarai finalmente pronto ad accogliere la leggerezza delle infinite possibilità.

Se hai curiosità o domande chiedi pure e se ti interessa rimanere aggiornato settimanalmente, su temi relativi al benessere ed alla psicologia, puoi Iscriverti alla Newsletter sul sito www.federicopiccirilli.it

Se hai voglia puoi lasciare anche il tuo passaggio e il tuo feedback sulla Pagina Facebook Dott. Federico Piccirilli.

Buon vento 😉

Federico Piccirilli

Psicologo, Psicoterapeuta

Terapie Brevi

Terapia a Seduta Singola

Ricevo a Monterotondo (RM) e ONLINE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.