fbpx

Tag: fobie

Home / fobie
Una fobia da coltivare
Articolo

Una fobia da coltivare

Quando uno psicologo invita a coltivare una fobia, o ha a sua volta bisogno di un collega parecchio bravo oppure ha qualcosa da dire di talmente interessante che vale la pena leggere l’articolo fino in fondo. Quindi, prima di giudicare e optare per una delle due alternative, mettiti comodo, segui quanto ho da dirti oggi...

Due minuti terribili: quando l’ascensore fa paura
Articolo

Due minuti terribili: quando l’ascensore fa paura

Una breve attesa, le porte che si aprono, le porte che si richiudono. L’ascensore è solo un mezzo tecnologico per evitare le scale ma racchiude un mistero carico di fascino e timori. Una sorta di macchina dello spazio e del tempo che c’inghiotte per portarci in una nuova dimensione. Brevissimi attimi densi di attesa. In...

Volare o Cadere
Articolo

Volare o Cadere

Buon vento! Oggi voglio esordire così, con la formula con la quale ormai sapete sono solito chiudere, perché parleremo di leggerezza. Nulla è più leggero dell’essere, neppure l’aria, contro la quale il vento s’infrange. L’essere invece vi galleggia, lieve. Tuttavia ne abbiamo paura. C’è una grande contraddizione fra l’essere interiore e quello fisico: il primo...

Non il “perchè” ma il “come”…
Articolo

Non il “perchè” ma il “come”…

Chiudere le proprie fobie in uno stanzino ermetico non serve a nulla, e neppure buttarne la chiave.   Ricordate quando a scuola ci facevano vedere al microscopio la mitosi? Una cellula che si divide in due, che a loro volta si dividono, … e poi ancora, ancora, all’infinito. Ecco, nello stanzino delle fobie succede proprio...

Grazie ma vado a piedi!
Articolo

Grazie ma vado a piedi!

E torniamo a parlare di fobie. In realtà, volendo fare una sorta di astrazione, potremmo affermare che più o meno tutto può essere ricondotto alla fobia: che altro è la gelosia se non paura? Oppure l’insicurezza, o ancora la depressione, l’invidia, l’insoddisfazione, l’arroganza, la timidezza … Lavorando sui fantasmi che albergano nel nostro intimo riusciremmo...

Il malato immaginario… o no?
Articolo

Il malato immaginario… o no?

Le ha tutte, ma proprio tutte, dall’alopecia alle zecche, non festeggia il compleanno ma il tempo che lo separa dalla sua dipartita, per addormentarsi non conta le pecore ma gli effetti collaterali dei vari medicinali e si ammala perlopiù  in ordine alfabetico. La sua lettura preferita, oltre naturalmente ai foglietti illustrativi, è infatti Il Grande...

  • 1
  • 2