fbpx

Author: Federico Piccirilli (Federico Piccirilli)

Home / Federico Piccirilli
La fossa dell’Io
Articolo

La fossa dell’Io

È un suono profondo, breve, una sorta di gemito, quasi alieno, che abbraccia frequenze che vanno dai 38 agli 8.000 hertz, dal più basso e cupo dei suoni fino a picchi altissimi metallici che trapassano come lame. Ascoltarlo restituisce una sensazione di trascendente sgomento e il respiro si ferma per qualche secondo. Questo suono arriva...

Mobbing: è la somma che fa il totale!
Articolo

Mobbing: è la somma che fa il totale!

“Capirà … è la somma che fa il totale”, affermava il principe De Curtis. “Elementare!”, avrebbe aggiunto Sherlock Holmes. È proprio così: la prima volta quasi ti sfugge; la seconda ci fai caso ma ci passi sopra; la terza … cominci a pensare che … non “è un caso”; la quarta ti preoccupi; la quinta...

Aiuto mio figlio è un AVATAR!
Articolo

Aiuto mio figlio è un AVATAR!

Oggi lezione di sanscrito. Se ti trovi in difficoltà puoi farti aiutare da tuo figlio perché qualche parolina già la sa. Avatāra (devanāgarī, अवतार) è un sostantivo maschile con cui si indica, in numerose teologie hindū, l’apparizione o la discesa sulla terra della divinità avente lo scopo di ristabilire o tutelare il Dharma, ovvero la...

Dicesi Anginofobia…
Articolo

Dicesi Anginofobia…

Paura: “il buio mi fa paura”, “ho paura dei ragni”, “l’aereo? No no, ho paura!”, “è enorme questa piazza; mi mette  paura”, “se vai così forte ho paura!”   Fobia: “sono acluofobico”, “soffro di aracnofobia”, “vengo in treno, sono aviofobico”, “l’agorafobia mi paralizza”, “rallenta! Sono tachofobica.”     Noti qualche differenza? Apparentemente no. L’impressione è...

Pre, Inter, Post Partum
Articolo

Pre, Inter, Post Partum

Capita che arrivi nella vita quel momento in cui conti meno del due di picche. Improvvisamente scompari, anzi, vorresti scomparire, perché nessuno più ti si fila, neppure tua madre, e ti senti di troppo, un inutile fardello. Può durare dai due ai tre anni, talvolta anche un po’ di più, e inizia con un banalissimo...

Il Mostro si è evoluto: si è fatto lo smartphone!
Articolo

Il Mostro si è evoluto: si è fatto lo smartphone!

È il mostro che si nasconde sotto il letto, l’incubo dell’infanzia,  quello che si materializza solo a luci spente  e che ti tira i piedi da sotto le coperte. Ricordi? Bastava una favola, il bacio sulla fronte di papà, una corsa nel lettone e l’incubo spariva. Ora non più. Anche il mostro si è evoluto...